mercoledì 7 ottobre 2015

comunicato NO AUSTERITY COORDINAMENTO DELLE LOTTE di solidarietà ai 5 dirigenti sindacali denunciati

DENUNCIATI CINQUE DIRIGENTI SINDACALI PER PROTESTA CONTRO L'EXPO. SOLIDARIETÀ!

Nella giornata di lunedì 5 Ottobre, la segretaria della Cgil Susanna Camusso compie la sciagurata scelta di convocare il direttivo nazionale del proprio sindacato in un padiglione dell'expo di Milano, luogo simbolo della devastazione ambientale e del lavoro precario e gratuito, laboratorio delle nuove
forme di sfruttamento al vaglio del governo Renzi. Per tali motivi cinque dirigenti della Cgil, esponenti della area minoritaria di opposizione interna “il sindacato un'altra cosa”, hanno protestato tra i visitatori aprendo uno striscione contro l'esposizione mondiale e distribuendo volantini contro le condizioni dei lavoratori della suddetta kermesse. Questo ovviamente non è piaciuto ai padroni dell'expo che hanno dapprima fatto intervenire la sicurezza e poi la polizia, la quale ha provveduto ad “accompagnare” i protestanti in questura per rilasciarli cinque ore dopo con a carico una denuncia per manifestazione non organizzata e resistenza a pubblico ufficiale. Ovviamente condividiamo a pieno le ragioni di questi compagni e condanniamo fermamente la scelta infelice della Camusso di dare visibilità ed importanza ad uno dei luoghi simbolo dello sfruttamento capitalista.
Chiediamo che vengano immediatamente ritirate le denunce e le accuse ai compagni.
Rivendichiamo piena libertà di dissenso.

Rivendichiamo diritti e un giusto salario per le centinaia di lavoratori dell'expo.

No Austerity
Coordinamento delle lotte


Nessun commento: