domenica 8 maggio 2016

CUBlog aderisce al coordinamento No Austerity

Ci siamo. Il 28 e il 29 maggio si terrà a Firenze la prima conferenza nazionale del coordinamento No Austerity.
Le nostre lettrici e i nostri lettori conoscono bene No Austerity perché questo blog gli ha sempre dato il dovuto spazio, forte di una collaborazione intensa e fruttuosa, sia in termini politici, sia in termini di supporto e solidarietà nelle lotte, collegando tra loro diverse realtà sindacali e mettendo in contatto attivisti a ogni latitudine d’Italia come di altri Paesi.
Oggi possiamo dire che questo progetto è diventato nostro perché ci vede uniti nel realizzarlo, perché in esso ci riconosciamo e troviamo quella visione politica e sindacale che è il patrimonio comune di molti lavoratori. Se siamo arrivati fin qui, lo dobbiamo all'ottimo lavoro delle compagne e dei compagni che hanno fatto nascere e crescere No Austerity convincendo molti attivisti e militanti di varie organizzazioni sindacali.
Crediamo sia questa l’occasione migliore per comunicare a coloro che ci seguono, l’adesione di CUBlog a No Austerity. Anche se non siamo una realtà sindacale vera e propria, pensiamo comunque, in nome di quanto possa aver rappresentato questo spazio virtuale, di dover dare delle indicazioni su quella che riteniamo essere la strada giusta da imboccare per rafforzare la nostra azione sindacale.
Non ci sarà nessun cambiamento nella nostra linea editoriale. CUBlog rimarrà quello spazio libero di comunicazione e condivisione che abbiamo voluto fin dal principio: pubblico e aperto al commento di tutti.
Da oggi l’adesione di CUBlog a No Austerity comparirà nella nostra scheda di presentazione, come tratto distintivo della nostra lotta, che non conosce confini di sigla e di corte ma mira all’unità, all’emancipazione e al riscatto della classe, da raggiungere con la democrazia partecipativa della base.

Che i nostri sogni oggi, siano domani i ricordi delle conquiste fatte.
Buona lotta!




Milano, 8 maggio 2016





La redazione di CUBlog 

5 commenti:

Fabiana ha detto...

La vostra adesione è importantissima per il rafforzamento di No Austerity, la cui forza si basa principalmente sulla determinazione e sulla caparbietà di attivisti sindacali come voi, sempre in prima fila nelle lotte, dentro e fuori la fabbrica.
A Firenze si incontreranno militanti sindacali, operai, donne, immigrati, attivisti dei movimenti che sono stanchi di delegare e hanno deciso costruire dal basso l'unità delle lotte.
Unità delle lotte e partecipazione della base, infatti, sono sempre stati il baricentro della nostra azione... e continueranno a esserlo!
A presto, per questa nuova sfida: la prima Conferenza nazionale.
Un saluto a pugno chiuso
Fabiana

Cub Sanità Salerno ha detto...

Ci congratuliamo per l'adesione da voi data al coordinamento No Austerity. Questa giunge preziosa in un momento di crescita di No Austerity che da piattaforma comune per diverse avanguardie sindacali ora sta maturando in uno strumento organico al servizio della lotta di classe. Una sorta di Agorà i cui assi vincenti sono la rigorosa indipendenza di classe, l'obbiettivo di fronte unico, l'internazionalizzazione delle lotte, la ricchezza di sigle e contributi diversi che antepongono l'unità dei fronti di lotta agli interessi di questo o quell'altro orticello. Questa chiave operativa lungimirante è la base per la costruzione delle future lotte di cui ora si intravedono le potenzialità. Contiamo anche sul vostro appoggio per la Prima Conferenza Nazionale di No Austerity a Firenze 28 e 29 maggio 2016. Quella sarà l'occasione per porre le basi concrete di questo salto di qualità.
Cub Sanità Salerno 8/5/2016

Diego Bossi ha detto...

Grazie Fabiana! A Firenze sapremo mettere basi solide e dare forma a No Austerity.
A presto!

Diego Bossi ha detto...

Anche noi crediamo sia questa l'unica strada percorribile.
Ci vediamo a Firenze compagni!

Matteo Moroni ha detto...

No Austerity è la prova che se la base si muove , al di là di ogni sigla sindacale, si possono veramente cambiare le cose. CI SI VEDE A FIRENZE