mercoledì 4 maggio 2016

Stop alla cattiva scuola! Agli scioperi e alle azioni di boicottaggio!

STOP CATTIVA SCUOLA!
NO ALLE PROVE INVALSI!
SOSTEGNO AGLI SCIOPERO E ALLE AZIONI DI BOICOTTAGGIO!

No Austerity sostiene lo sciopero delle prove invalsi del 4, 5 e 12 maggio. Il 12 maggio, in particolare, sarà una giornata di sciopero generale contro la cattiva scuola di Renzi e della Giannini. Lo sciopero - promosso da Cobas, Cub, Usi, Gilda, Usb, Sgb, Unicobas - ha lo scopo di denunciare il famigerato sistema di valutazione "invalsi": uno strumento funzionale all'introduzione di logiche meritocratiche e aziendali nelle scuole, un vero e proprio mezzo di svilimento e umiliazione dell'attività didattica.

Insieme con gli insegnanti e coi lavoratori della scuola, chiediamo il ritiro della legge 107 ("Buona scuola"), il rinnovo del contratto nazionale di lavoro (scaduto da 7 anni!), la cancellazione della chiamata diretta dei dirigenti, la fine dei finanziamenti pubblici alle scuole private, un reale piano di finanziamenti alla scuola pubblica.

Appoggiamo anche le azioni di boicottaggio promosse dagli studendi nelle scuole superiori: una giusta protesta contro un governo che privatizza l'istruzione pubblica, trasforma gli istituti in succursali delle aziende (basta pensare all'aumento esorbitante delle ore di alternanza scuola-lavoro), paga con ritardo di mesi gli stipendi ai supplenti.

Siamo in particolare solidali con i precari della scuola che sono stati esclusi dal piano nazionale di assunzioni (nonostante anni e anni di insegnamento e costosissimi corsi abilitanti) che in questi giorni si trovano costretti a subire l'ennesima truffa del concorso. Così come siamo in particolare solidali con i docenti neoassunti che hanno subito (o rischiano di subire a breve) la deportazione forzata in province lontane.

VIA LA CATTIVA SCUOLA DI RENZI E DELLA GIANNINI!

NO AUSTERITY

Nessun commento: