martedì 25 aprile 2017

Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato degli operai Granarolo di Usmate-Velate

COMUNICATO APPALTI GRANAROLO

Con il presente comunicato annunciamo la nostra uscita dall’SGB (Sindacato Generale di Base) e la conseguente adesione al SOL COBAS (Sindacato Operai in Lotta Cobas).
Ormai da tempo ci troviamo in profondo disaccordo con la linea e la pratica sindacale della dirigenza dell’SGB, la quale, al di là dei propositi e delle belle parole, si è rivelata essere una piccola burocrazia. Siamo convinti che un sindacato di classe debba tutelare e promuovere ogni realtà territoriale che esprima il genuino desiderio di lottare contro il padronato. Così non è avvenuto nel sindacato in cui noi abbiamo militato.
In più episodi, infatti, SGB si è mostrata più attenta a gestire in maniera centralista l’esistente, dando una solidarietà fredda a molti tentativi di costruire sul territorio un sindacato deciso e combattivo. Altre volte, addirittura, in maniera ambigua e ricattatoria ha rifiutato di sostenere praticamente e idealmente l’attività da noi svolta. Questo atteggiamento distratto e riottoso ha pesato soprattutto su una realtà di lavoratori per lo più provenienti dall’estero ed impiegati nel difficile ambito delle cooperative. Inoltre la scarsa attenzione all’andamento delle lotte territoriali ha provocato un clima di spaesamento ed incomprensione, generando così lo spazio in cui il padronato ha potuto mostrare la sua forza repressiva.
Con il senno di poi possiamo tranquillamente affermare che l’operazione di scissione dall’USB per dar vita all’SGB, operazione che rivendichiamo e riteniamo legittima, in quanto con entusiasmo e dedizione ci siamo prodigati a collaborare, si è rivelata un’operazione di facciata e non all’altezza dell’impegno che la lotta di classe necessita in questa fase. La micro burocrazia dell’SGB, in definitiva, si è mostrata molto più attenta a costruirsi verticalmente piuttosto che ascoltare e promuovere l’azione orizzontale.
Inoltre, con l’intento di facilitare il patto federativo con la CUB, l’SGB ha deciso di penalizzare la federazione di Lecco, a cui noi facciamo riferimento, la quale si è da sempre rivelata essere una delle più radicali e combattive. Questo è l’ennesimo esempio, forse uno dei più significativi, del desiderio di non coinvolgere i singoli militanti impegnati sul territorio nella costruzione di quel sindacato.
Queste in sintesi le motivazioni per cui noi oggi decidiamo di abbandonare un sindacato, che al di là della sua nozione “di base” ha dimostrato di muoversi come una piccola burocrazia, poco attenta all’evoluzioni delle lotte e più concentrata in piccoli interessi di bottega, sia all’interno del medesimo sindacato che in altri. 

Gli operai e le ex RSA di SGB Granarolo di Usmate-Velate


DATA 22/04/2017

Nessun commento: