lunedì 26 giugno 2017

Riceviamo dai compagni della sede USI-AIT di via Torricelli a Milano e pubblichiamo

Alle compagne e ai compagni di Usi-Ait esprimiamo la nostra totale solidarietà e offriamo il nostro sostegno.
NESSUN ATTO INTIMIDATORIO FERMERÀ LE BATTAGLIE DEI LAVORATORI!

La redazione di CUBlog

COMUNICATO DI DENUNCIA PER DEVASTAZIONE SEDE

Oggi 24 giugno, abbiamo avuto una brutta sorpresa nell’aprire la sede USI di via Torricelli, perché era stata “visitata” e messa a soqquadro da mani ignote.
Dopo aver scardinato la porta che dà sul cortile interno chi è entrato si è molto attivato nell’aprire cassetti e armadi il cui contenuto è stato sparso nei locali.
E’ stato portato via il monitor del computer. Tutto ciò è avvenuto nelle ore notturne, perché nella serata di venerdì la sede era frequentata fino a tardi da compagni.
Sono state sicuramente mani ignote ma con un punto interrogarivo, perché come ben sappiamo la sede è strettamente collegata alle battaglie che le nostre sezioni dell’ospedale San Carlo e del San Paolo (unificati per decreto regionale) stanno conducendo con successo contro le logiche perverse del potere della sanità imposte dalla Regione.
Se si tratta di manovre a scopo intimidatorio volto ad impedire il proseguo delle nostre battaglie è bene che si sappia che sono del tutto inefficienti.

I compagni della sede USI del Torricelli 19 – Milano