giovedì 30 novembre 2017

La FIOM divide i lavoratori sul diritto di assemblea

Oggi 30 novembre la Fiom ha deciso di dividere ulteriormente i lavoratori, sostenendo così la linea padronale di dividere gli sfruttati per indebolirli.
In questi anni si è diviso i lavoratori facendo credere
-       che l’abolizione  della scala mobile non avesse prodotto un impoverimento salariale;
-       che il pacchetto Treu non avrebbe mai creato un mercato di sfruttati con l’introduzione delle agenzie interinali;
-       che l’abolizione dell’art 18 non avesse nulla a che fare con coloro che avevano il posto fisso;
-       che il Jobs Act interessasse solo i giovani;
-       che le pensioni riguardassero solo gli anziani;
-       che la lotta dei deportati di Nola appartenesse solo a Nola e quelli dell’Itca solo all’Itca;
-       che l’accordo di Pomigliano mai si sarebbe allargato agli altri stabilimenti;
-       che le ditte interne alla Fiat non hanno nulla a che vedere con il mondo Fiat;
-       che le terziarizzazioni interne non sono uno spacchettamento che nasconde tagli del personale in esubero;
-       che essere licenziati senza un preavviso tocchi solo alle nuove generazioni;
-       che possa essere spiato solo il “cattivo” fuori dagli orari di lavoro, accettando che il datore di lavoro possa entrare nelle nostre intimità personali ed affettive.
-       che negli stessi stabilimenti possano esserci operai che svolgono le medesime mansioni con stipendi ed orari diversi.
L’ ennesima separazione avviene oggi!
Si vuol far credere che i problemi dei lavoratori Alfa Romeo, che lavorano sulla catena o nel reparto Finizione, non riguardino tutti i dipendenti dello stabilimento.
La strategia di dividere i lavoratori per renderli più deboli e addomesticabili è oggi utilizzata dalla Fiom che in tutta fretta è stata felicissima di tornare al tavolo con il padrone e mettersi al suo servizio.


La vittoria dei padroni e dei suoi SERVI è dovuta in questi anni alla divisione dei lavoratori
E’ urgente che torniamo ad essere uniti e senza individualismi settoriali
Diciamo NO alle assemblee di reparto e di aree produttive!

                                                                                                            Piedimonte S.G., 30 novembre 2017           
    Federazione Lavoratori Metalmeccanici Uniti – Confederazione Unitaria di Base

Piedimonte San Germano: via Chiara Colonna, 6 - Tel -Fax 0776.403192 - cub.fr@libero.it

Nessun commento: