martedì 21 luglio 2015

ACCORDO DELLA VERGOGNA......

PER IL RITIRO DELLA FIRMA DI USB
DAL TESTO UNICO SULLA RAPPRESENTANZA

Il 23 maggio il Consiglio Nazionale Confederale di USB ha deciso di aderire al Testo Unico sulla Rappresentanza, firmato da CGIL, CISL, UIL e CONFINDUSTRIA il 10 gennaio 2014. Il 3 giugno è stata apposta la firma.
QUESTO ACCORDO È IL PIÙ CORPORATIVO DEL SECONDO DOPOGUERRA:
- stabilisce che quando la maggioranza di una RSU firma un accordo, qualsiasi esso sia, la minoranza non potrà più scioperare contro di esso, a pena di sanzioni economiche e disciplinari per il sindacato e i suoi delegati. Ciò significa che i delegati di USB, laddove – come nella quasi totalità dei casi – sono in minoranza, non potranno più scioperare contro gli accordi firmati dalle RSU maggioritarie di CGIL, CISL, UIL, UGL e autonomi.
- Chi non ha aderito al Testo Unico sulla Rappresentanza sarà invece libero di scioperare ma non potrà più far parte delle RSU e perderà, di conseguenza, le cosiddette AGIBILITÀ SINDACALI: permessi, possibilità di richiedere assemblee retribuite, bacheca sindacale. Ciò, a meno che il sindacato non abbia la forza di costituire, contro l'azienda e i sindacati della RSU, una RSA.
Si tratta perciò di un accordo trappola: o si mantengono le agibilità sindacali in azienda ma si compromette la LIBERTÀ DI SCIOPERO, o si conserva la libertà di lotta ma l'attività sindacale dovrà svolgersi senza le agibilità sindacali.

IL CONSIGLIO NAZIONALE CONFEDERALE DI USB HA RITENUTO PIÙ IMPORTANTE DIFENDERE LE AGIBILITÀ SINDACALI CHE LA LIBERTÀ DI SCIOPERO DIMOSTRANDO DI VOLER COSTRUIRE NON UN SINDACATO DI LOTTA MA UN SINDACATO CONCERTATIVO.

I dirigenti di USB sostengono che sono stati gli iscritti e i delegati del settore privato per primi ad aver richiesto l'adesione al Testo unico. Ma al Consiglio Nazionale USB del Lavoro Privato, riunitosi a Roma il 22 maggio, poche ore prima che il Consiglio Nazionale Confederale prendesse la scellerata decisione di aderire al Testo Unico, la questione non è stata NEMMENO DISCUSSA! Segno inequivocabile della falsità di questa argomentazione.
Dopo aver condannato per un anno e mezzo il Testo Unico sulla Rappresentanza la dirigenza USB ha compiuto una svolta di 180° all'insaputa della grandissima maggioranza del sindacato. Ogni basilare principio di fraterna vita interna proprio di un vero sindacato di classe è stato calpestato da questa dirigenza, che ha voluto imporre questa decisione a tutti i costi.
Gli organi dirigenti di USB dichiarano di volere costruire un sindacato di CLASSE e di MASSA. Hanno scelto la via più comoda e veloce per arrivare ad essere un sindacato di massa: quella di entrare nel circolo dei sindacati concertativi.
La storia del movimento operaio insegna invece come il vero SINDACALISMO DI CLASSE sia nato e cresciuto, ed abbia ottenuto le grandi conquiste per la classe lavoratrice, senza le agibilità sindacali che i dirigenti USB ritengono indispensabili, dimostrando per primi essi di non avere fiducia nei lavoratori e nella lotta.

QUESTA DECISIONE CAMBIERÀ LA NATURA DI USB E CONTRO DI ESSA BISOGNA BATTERSI. È UNA BATTAGLIA IN DIFESA DEL SINDACALISMO DI CLASSE IN USB.
PRETENDIAMO IL RITIRO DELLA FIRMA DAL TESTO UNICO E LA CONVOCAZIONE ENTRO IL 3 OTTOBRE DI UN ATTIVO NAZIONALE APERTO A TUTTI GLI ISCRITTI, DA COMUNICARSI ENTRO IL MESE DI AGOSTO.
IN OGNI CASO CONDURREMO LA NOSTRA BATTAGLIA FINO IN FONDO E INVITIAMO TUTTI I DELEGATI, GLI ISCRITTI, IL CORPO MILITANTE DI USB CHE VOGLIONO COSTRUIRE UN VERO SINDACATO DI CLASSE E NON UN SINDACATO DI LOTTA A PAROLE MA CONCERTATIVO NEI FATTI, AD UNIRSI CON NOI IN QUESTA LOTTA.
Luglio 2015

PER ADERIRE SCRIVERE A: notestounico@gmail.com
Coordinamento iscritti USB contro l’adesione al Testo Unico sulla Rappresentanza

A seguito di un primo incontro avvenuto ai primi di luglio fra alcuni militanti di USB contrari all'adesione al Testo Unico sulla Rappresentanza, abbiamo deciso di redarre questo NUOVO DOCUMENTO, che finalmente è UNICO a livello nazionale. In esso confluiscono i promotori di iniziative analoghe ma fino ad oggi parallele  dal Veneto, da Milano, da Lecco, oltre che il precedente appello qui pubblicato.
Un passo in avanti in questa battaglia cruciale per salvare il sindacalismo di classe in USB e impedire il traghettamento della nostra organizzazione sindacale nell'alveo del sindacalismo di regime.
******************************************************************
FIRMATARI

Piero Favetta – Comune di Genova
Annamaria Rosaspini – Comune di Genova
Brunella Bensi – Comune di Genova
Mariopaolo Sami – Vigili del Fuoco – Genova
Roberto Rinaldi – Vigili del Fuoco – Genova
Federico Menegazzi – Coordinamento Lavoro Privato Trentino
Maria Rosaria Romano – Autoferrotranviere ANM - Napoli
Maria D'Alessandro – Autoferrotranviere ANM - Napoli
Antonio Trimarco – Autoferrotranviere ANM - Napoli
Antonio Barbato – Autoferrotranviere ANM – Napoli
Achille Mastrojanni – Autoferrotranviere ANM – Napoli
Umberto Cesarano – Autoferrotranviere ANM – Napoli
Lama Giuseppe – Autoferrotranviere ANM – Napoli
Antonio Morra – Autoferrotranviere ANM – Napoli
Sergio Romano – EAV – Benevento
Augusto Mancini – Autoferrotranviere ATAC – Roma
Roberto Mazzarello – KME Serravalle Scrivia (Alessandria)
Domenico Travaglini – Fondazione S. Maugeri – Tradate (Varese)
Bruno Springolo – Arka Service – Buttigliera Alta (Torino)
Yenny Gonzalez – Cooperativa Royal – Livorno
Fabio Bertelli – MiBACT – Firenze
Sacha Lenzi – COTRAL spa – Lazio
Stefania Vassura - Corte dei conti Roma
Fabio Cocco – Esecutivo USB Regione Abruzzo
Pia Potenza – MiBACT – Bologna
Luigi Fucchi – Ospedale di Assisi Asl Umbria 1 (Perugia)
Carmine De Lucia – autoferrotranviere – Anm Napoli
Antonio Mammone – Reggia di Venaria – Torino
Veniero Santin – MiBACT – Roma
Fabio Bencivenni – MiBACT – Galleria Estense – Ferrara
Diego Busdon – Vigile del Fuoco – Udine
Serafini Brunella – coop – Civita Castellana (Viterbo)
Carlo Lorenzi – Luxottica – Trento
Sacha Contu – Reggia di Venaria – Torino
Sergio Mattiello – coordinamento provinciale USB Lavoro Privato Trentino
Monica Bresciani – RSA Gruppo Orvea – Trento
Romeo Pasquarelli – Sevel – Atessa (Chieti)
Paolo Cerrone - INAIL – Roma
Giancarlo d'Adda – pensionato – Milano
Luca Cinquegrana – COTRAL – Palombara Sabina (Roma)
Folco Pensotti – bidello scuola – Torino
Daniele Mochi – ATAC – Roma
Cosimo Damiano Spanò – MiBACT – Cattolica di Stilo (Reggio Calabria)
Alfredo Tanzi – Comune di Genova
Albano Antonino – Comune di Genova
Alessandro Varanini – ATAC – Roma
Maria Grazia Spadaro – Addetta Mense – Torino
Marcello Zingale – rappresentante aziendale USB P.I. Ospedale San Paolo – Milano
Franco Casagrande – pensionato (Vigile del fuoco) – Novi Ligure (Alessandria)
Antonino Lania – ANMIL – Torino
Orietta Totti – RSU Ulss15 Altapadovana – Padova
Luca Marchi – RSU Ikea – Corsico (Milano)
Juri Alessandro Brocchieri – autoferrotranviere KM – Cremona
Anna Manfredi – impiegata USB – Cremona
Marco Florio – insegnante – Bologna
Loredana Agresti – insegnante – Bologna
Mauro Sanson – RSU Ikea – Carugate (Milano)
Stefano Raccuglia – Agenzia delle Entrate – Verona
Diego Peverini – Autoferrotranviere – Umbria Mobilità – Terni
Sara Costantino – INPS – Bergamo
Katia Marcoccia – insegnante – Bologna
Giuseppe Raiola – RSU Scuola – Reggio Emilia
Maria Grazia Punginelli – RSU Comune - Casalecchio di Reno (Bologna)
Marco Bellicano – Ferroviere – Genova
Mariangela Coniglione - RSU IPAB Mariutto – Venezia
Antonella Salviato - RSU IPAB Mariutto – Venezia
Manfrotto Maria Assunta - Delegata IPAB Mariutto – Venezia
Antonello Cristina - delegata ulss 15 altapadovana – Padova
Giuseppe Terranova - Insegnante RSU di Montecchio Emilia – Reggio Emilia
Fulvio Conti - pubblico impiego - Campi Bisenzio (Firenze)
Antonio Fiore - Amm.vo RSU I.C. di Luzzara - Reggio Emilia
Anna Pisani - insegnante precaria - Bologna
Gianni Cusenza - RSU Scuola - Bologna
Tamara Napolitano - autoferrotranviere CTT Nord - Livorno
Paola Paracuollo - insegnante - Reggio Emilia
Silvia Scarpellini - personale ATA – Roma
Fabio Guidetti - ATAC - Roma
Raffaele De Pietro – ass. amm.vo precario c/o istituto comprensivo di Luzzara – Reggio Emila
Giovanni Boscolo – RSA ACTV – Venezia
Francesco Ragno – RSA ACTV – Venezia
Giacomo Milicia – RSU AUSL – Reggio Emilia
Ciro Di Cristo – Ass. Amm.vo Azienda USL – Reggio Emilia
Stefano Cigni – per la RSA AVIAPARTNER – Venezia
Fabio Carcich – coordinatore RSA ACTV – Venezia
Gianluca Staffoni – educatore cooperative sociali – Bologna
Maurizio Griggio – RSA BusItalia Veneto – Padova
Gianna Griggio - RSA BusItalia Veneto - Padova
Luisa Tiozzo - RSA Fond. Servizi alla Persona - Venezia
Paris Andrea - RSA Fond. Servizi alla Persona - Venezia
Francesco Masiero - RSA Coop. Ancora - Venezia
Franco Rossi - Atac - Roma
Ivo Fornaciari - Pensionato ex autoferro - Reggio Emilia
Diego Rosan - RSA ACTV - Venezia
Adriano Cortese - RSA ACTV - Venezia
Mauro Luchetta - RSA Casinò - Venezia
Michele Cirinesi - disoccupato - Bologna
Enrico Scatto- RSU/RLS di Sistemi Territoriali - Padova
Nicola La Forgia - RSA ACTV - Venezia
Anna Montano - RSU Enti Locali - Reggio Emilia
Maurizio Savino - Enti Locali - Reggio Emilia
Pasquale Tucci – Esecutivo conf. provinciale - Reggio Emilia
Roberto Donis – RSA Fond. S. Maugeri - Veruno (Novara)
Barbara Ferrario – Fond. S. Maugeri – Tradate (Varese)
Paola Squizzato – Fond. S. Maugeri – Tradate (Varese)
Manuela Marocco – Fond. S. Maugeri – Tradate (Varese)
Emanuela Fattore – Fond. S. Maugeri – Tradate (Varese)
Salvatore Caligiuri – Fond. S. Maugeri – Tradate (Varese)
Patrizia Monti – Fond. S. Maugeri – Tradate (Varese)
Colombina Rusconi – Fond. S. Maugeri – Tradate (Varese)
Deborah Pagani – Fond. S. Maugeri – Tradate (Varese)
Marilena Gatti – Fond. S. Maugeri – Tradate (Varese)
Gabriella Cossia – Fond. S. Maugeri – Tradate (Varese)
Monica Codato – Fond. S. Maugeri – Tradate (Varese)
Serena Sandri – Fond. S. Maugeri – Tradate (Varese)
Maria Giovanna Rampoldi – Fond. S. Maugeri – Tradate (Varese)
Emanuele Visciglia – RSU FOMAS – Cernusco (Lecco)
Paolo Catalano – RSU Finder Pompe – Lecco
Roberta D'Agostino – RSU IHI CSI – Lecco
Sebastiano Caroppa – RSA FOMAS – (Osnago) Lecco
Giuseppe Coletti – USB Lavoro Privato – Lecco
Paolo Spinelli – Sevel – Atessa (Chieti)
Antonio Lullo – Sevel – Atessa (Chieti)
Fabrizio Dumas – Usb Lavoro Privato – Treviso
Luciano Pasetti – RSU Carrefour – Milano
Giordano Limonta – RSU Fomas – Cernusco (Lecco)
Antonella Zappia – RSA Cogess – Monza
Fulvio Beato - magazziniere deposito farmaceutico - Caserta
Salvego Efren - coordinatore RSU MOM - Treviso
Gian Franco Camboni - insegnante - Ozieri (Sassari)
Salvatore La Ferrara - Comune - Napoli
Barbara Morleo - RSU Scuola - Bologna
Luca Favaro - RSU MoM - Treviso
Carlo Montanari - Cerpa Italia Onlus - Reggio Emilia
Sisinnio Bitti - pensionato - Olbia
Giuseppa Vizzini - insegnante - Reggio Emilia
Vito Martino - vigile del fuoco - Genova
Fausto Marchesi - pensionato - Milano
Gianfranco Besenzoni - USB Lavoro Privato - Milano

Luigi Carella - pensionato - Milano

Nessun commento: