mercoledì 13 gennaio 2016

Volantino ALLCA-CUB sul rinnovo del CCNL Gomma-Plastica

RINNOVO CCNL GOMMA-PLASTICA:
DI PLASTICA…E NEMMMENO BUONO DA RICICLARE!

A Dicembre 2015 è stato rinnovato il ccnl sulla falsa riga  di quello dei chimici e cioè a perdere, e con le medesime peculiarità: aumenti ridicoli a liv. F con 30 euro a Gennaio 2017 gli altri 30 + 16 nel 2018, ovviamente lordi!!!!
Inoltre le aziende in stato di crisi avranno la possibilità di far slittare in avanti di tre mesi  gli aumenti previsti per il  2018.
Si sono inventati una sorta di  scala mobile al contrario perché  gli aumenti contrattuali saranno soggetti a verifica anno per anno e se l’inflazione rimane bassa (cosa peraltro già prevista da proiezioni di crescita del paese),  potrebbero anche essere ulteriormente ridotti.  Il dottor  azzeccagarbugli avrebbe fatto meglio.
L’unica certezza e che alla fine di questi 3 anni il potere di acquisto sarà per i lavoratori , inferiore a quello di oggi.
UN'ALTRA rosicata ai possibili aumenti è dovuta all’incremento dell’aliquota del “fondo gomma-plastica”, che passa allo 0,30%, sia a carico delle aziende che dei lavoratori ad esso iscritti, ingrassando le burocrazie dei sindacati confederali e  confindustria.
Vengono dati 2 euro LORDI ,ma dal 2017, a notte per elemosinare i sacrifici , le sofferenze , le malattie dei lavoratori turnisti.
Nel 2016  la giornata  del 4 novembre ,festività soppressa,verrà “monetizzata” .
I futuri aumenti per il triennio 2019/2021 (aumenti variabili)  partiranno sul salario di riferimento  di 1844 euro anziché 1906 euro.
Mercato del lavoro: i contratti a tempo  determinato e quelli  somministrati potranno passare dal 25% al 32% , in pratica nelle aziende del settore se prima i precari erano 1 su 4 adesso si passa a 1 su 3. Un vero aumento, questo si, della precarietà, che sommato al job act porterà le aziende a poter avere più lavoratori precari diretti e indiretti , che salvaguardati.


Questi sono i risultati del modus operandi concertativo e subalterno  di CGIL, CISL e UIL sancito nell’accordo del 10 gennaio 2014 sulla  rappresentanza, di cui nessuno ne parla, a parte alcuni sindacati di base, i mezzi di informazione tacciono ed i sottoscrittori se ne guardano bene dal farlo.
In cambio della legittimazione dei loro apparati sindacali, tentano di mettere alla berlina gli strumenti del conflitto come il diritto di sciopero, il dissenso e le più elementari libertà sindacali.

Siamo passati dalle lotte nelle piazze e nei luoghi di lavoro a  trattative gestite quasi in anonimato  da funzionari sindacali burocrati, senza nemmeno chiamare i lavoratori alla lotta e che anzi hanno perso qualsiasi percezione di come vivono i lavoratori nelle aziende altrimenti non si spiega come mai hanno concluso in fretta e furia un accordo a ribasso con la cessione di alcuni diritti.
 Ma in nome e per conto di chi hanno trattato? e  per ottenere che cosa?!

Respingiamo questo rinnovo(CGILCISLUIL non lo sottopongono neanche al voto dei lavoratori, in tante aziende, lo ritengono cosa fatta) , chiediamo veri aumenti salariali, ridistribuire il lavoro con la riduzione degli orari di lavoro a 35 ore a parità di salario per i giornalieri e a 32 ore per i turnisti; bisogna  togliere a chi lucra sul lavoro per dare a chi LAVORA .

E’  in atto una lotta di classe, rovesciata, quella dei padroni contro i lavoratori e se non la vedete è perché sia i mass-media che i governi, con politici  e sindacati confaziendali , vi  fanno guardare altrove.

Lavoratori state dalla vostra parte, aprite gli occhi, state con la Cub.

Milano 07 Gennaio 2016

A.L.L.C.A.
Associazione Lavoratrici e Lavoratori Chimici-Affini
Confederazione Unitaria di Base
Milano: V.le Lombardia 20 - tel. 02/70631804 fax 02/70602409

www.cub.it - e mail cub.nazionale@tiscali.it -----  allca@cub.it





SCARICA, STAMPA E DIFFONDI IL VOLANTINO!








Nessun commento: