domenica 20 marzo 2016

COMUNICATO DI SOLIDARIETÀ AGLI STUDENTI DELL'UNIVERSITÀ DI TORINO

Succede a Torino: a sei studenti universitari sono stati dati gli arresti domiciliari con il divieto assoluto di comunicare, mentre una studentessa è costretta all'obbligo di firma quotidiana in
commissariato, solo per aver difeso, alcuni mesi fa, l'università, luogo di pluralismo culturale, dalle incursioni squadriste di propaganda razzista e xenofoba del FUAN e della sezione giovanile della Lega Nord. Ancora una volta lo Stato si rende autore di atti di repressione e di negazione dei diritti e delle libertà fondamentali dei cittadini, come libertà di critica e dissenso.
Agli studenti, inoltre, viene impedito di continuare a frequentare l'università, negando il diritto allo studio e arrecando, così, un grave danno al loro percorso di studi. 
Esprimiamo perciò forte solidarietà ai 7 studenti di Torino e difendiamo la laicità, l'antifascismo e l'antirazzismo delle scuole e delle università.
Coordinamento contro "La Buona Scuola" di Torino
Coordinamento lavoratori della scuola "3 ottobre" di Milano

Nessun commento: