martedì 13 gennaio 2015

22 GENNAIO, MILANO - VERSO IL 12° ANNIVERSARIO DI DAX



Assemblea giovedì 22 gennaio ore 21:00 Villalta Rozzano via Carducci 1
Nell'avvicinarci al dodicesimo anniversario della Notte Nera di Milano, l'associazione Dax 16marzo2003 convoca un'assemblea aperta a collettività e soggettività che hanno a cuore la memoria di quella notte. Dopo il corteo antifascista e anticapitalista del decennale, la pubblicazione del libro "Resisto!" nel 2014, quest'anno ci troviamo di fronte a un nuovo passaggio che dev'essere condiviso e compiuto in maniera allargata. Un passaggio stimolato dalle riflessioni contenute nella lettera della Rosa che riportiamo a seguire. Le sue parole di madre impongono di ripesare il momento del ricordo che ha tradizionalmente caratterizzato la serata del 16 marzo. Parole che colpiscono nel profondo e che non leggiamo in senso restrittivo ma come stimolo a trovare forme nuove e magari più efficaci con cui onorare un compagno. Una storia, quella della Notte Nera, che deve appartenere alla città, all'interno di quel passaggio che abbiamo voluto avviare con il decennale. Per questo vi invitiamo a partecipare giovedì 22 gennaio or  21:00 Villalta Rozzano via Carducci 1

Associazione Dax 16marzo2003
Care compagne/i,
 anche quest' anno sta per arrivare il per me maledetto 16 marzo con tutta la carica di rabbia e dolore. Da 12 anni ormai abbiamo condiviso le giornate prima o appena dopo il 16 con tantissime iniziative per ricordare Dax, concentrando per la serata del 16 il presidio in via Brioschi con tutto ciò che sappiamo in fatto di interventi vari dal palco per poi muoverci in corteo verso via Gola. Ho sempre preso parte a tutto e ogni anno per me il corteo diventa più pesante in quanto mi carica di troppa tensione e fino a quando non so che tutti sono andati via sani e salvi mi sento quasi responsabile di ognuno di Voi per ciò che potrebbe succedere incrociando il commissariato di via Tabacchi sempre più ostile. Quindi ho fatto i miei ragionamenti che voglio condividere anche con Voi, risolviamo qualche cosa di positivo rischiando botte e denunce? non è meglio incanalare le nostre forze sui problemi che stavano tanto a cuore a Dax? Io penso che continuare a essere presenti e a lottare tutto l'anno con le sue bandiere contro gli sfratti sia cosa che poteva rendere felice Dax, essere presente con le sue bandiere di DAX Resiste quando si difende un posto di lavoro , o un territorio, o una lotta per la scuola pubblica, la sanità pubblica, acqua pubblica, giornate antifasciste e tante altre iniziative sia rendere onore a Dax. Poi penso che sia anche arrivato per me e la mia famiglia il tempo di vivere l'immenso dolore e rabbia come qualsiasi famiglia alla quale è stato tolto quanto di più caro avessimo (nostro figlio) e quindi per quella sera solo dolore, ricordo,. Non so se sono riuscita a mettere a nudo quello che provo (in tanti mi dicono be non sei obbligata a partecipare se non te la senti) ma non ci riesco a non essere con voi, io in quella stramaledetta via non ci vado mai a parte il 16 Marzo, a differenza di Haidi che in piazza Alimonda ci torna tutti giorni perché li vede Carlo lottare, io li non vedo Dax lottare ma solo morire, le sue lotte erano altrove. Grazie per essermi sempre vicini, grazie per aver portato avanti ciò in cui Dax credeva ognuno per quanto ha potuto e saputo far.
Un abbraccio immenso a tutte/ti
Rosa


Nessun commento: